Esercizi di semplificazione

626

Salve amici de “il design è per sempre”

Oggi vi voglio parlare di un iconico esempio di design nato da necessità costruttive, di come il superamento di problemi realizzativi possono dar vita al design e di come il buon design semplifica e non complica la nostra vita.

Semplificare vuol dire cercare di risolvere il problema eliminando tutto ciò che non serve alla realizzazione delle funzioni! Semplificare vuol dire ridurre i costi, diminuire i tempi di lavorazione, di montaggio, di finitura, è un lavoro complesso e richiede una buona dose di creatività.

Un esempio di semplificazione è  dato dalla sedia n. 14 del signor Michael Thonet, falegname intagliatore di Boppard sul Reno nel 1796. Se fosse stato un artigiano ripetitore di forme usate, e non un creativo, sarebbe certamente dimenticato, invece se noi oggi ci occupiamodel suo lavoro vuol dire che era proprio un “designer”come si direbbe oggi. Uno che inventa una nuova tecnica per risolvere i suoi problemi con più semplicità senza dimenticare l’estetica che può nascere da quella tecnica.

Questo scriveva il buon Munari a proposito del “SEMPLIFICARE” e a proposito della famosa sedia di Thonet. Tecnica del legno di faggio curvato, prima a bagno e sucessivamente a vapore, il suo motto diventò “piegare o rompere”, gli elementi che costituivano la sedia erano 6, tenuti insieme da 10 viti.

“Thonet dimostra come dall’uso giusto dei materiali e delle tecniche possa nascere un tipo di estetica che non ha bisogno dell’arte applicata per abbellirsi”

esercizi di semplificazione
Michael Thonet e la sua n. 14 1859

Thonet amplia costantemente la propria collezione, rivisitando i classici in tubolare d’acciaio e legno curvato declinati in numerose varianti e edizioni, e includendo nuovi modelli scaturiti dalla collaborazione con designer di fama nazionale e internazionale come GamFratesi, il duo di designer italo-danese composto da Stine Gam e Enrico Fratesi è la mente dietro la novità di Gebrüder Thonet Vienna GmbH (“GTV”) . Si tratta di Targa, la prima collezione di imbottiti del marchio.

Targa è una famiglia articolata da un elegante divano, da una poltroncina e da un pouf.

Tutti gli elementi della tradizione del brand concorrono a caratterizzare il profilo del progetto: la struttura in faggio curvato sostiene l’ampio cuscino di seduta e lo schienale imbottito che termina con un bordo realizzato in paglia di Vienna in cui si inserisce l’elemento ellissoidale, la targa, che da il nome al progetto.

Stine Gam e Enrico Fratesi
Stine Gam e Enrico Fratesi
Targa- divano e poltroncina
Targa- divano e poltroncina

A presto

Natalia Carere per Catanzaro Design Week

LEAVE A REPLY